"Me ne stavo lì, a terra. Con un fiotto di sangue che si riversava su quel freddo e desolato marciapiede. Stavo crepando. Lo sapevo e non potevo farci niente, se non aspettare la morte..."



(da “L’inferno” di Sam Stoner)



venerdì 24 febbraio 2017

Tra botte di culo e acque di sorgente: quelle agenzie letterarie che muoiono di onestà


"Accendi il pc e cominci a vagare alla ricerca di qualcosa che dia un senso a quei minuti (ore nella maggior parte dei casi) che ti sottraggono ad attività ben più soddisfacenti come persuadere il panino con la porchetta
(ma vi assicuro vegano al 100%) che stai desiderando a comparire sulla scrivania vicino al mouse, oppure dedicarsi a una approfondita disamina de “I fratelli Karamazov” sceneggiati nell’ultimo numero di Topolino seduti sul trono presente nel bagno..." Continua a leggere

Il mio pensiero sulle agenzie letterarie che ho avuto il piacere di scrivere per il blog "ScrivereSenzaParole" e che ha suscitato più di una discussione.